FIORITURA (ottobre-novembre) : La fioritura ha solitamente luogo tra ottobre e novembre, a seconda delle condizioni climatiche della zona. Tale fase dura dai 15 ai 20 giorni. I fiori vengono raccolti a seconda delle usanze regionali: all’alba, prima che si aprano (Spagna) o intorno a mezzogiorno, quando il fiore è appena sbocciato (Grecia o Italia).

CRESCITA VEGETATIVA (dicembre-aprile) : La crescita vegetativa inizia subito dopo la fioritura. I piccoli germogli si trasformano in cormetti che si sviluppano grazie all’attività fotosintetica e all’apporto di riserve da parte del bulbo madre. Quest’ultimo avvizzisce per lasciar spazio al nuovo bulbo.
Tra gennaio e febbraio, tutti i germogli, che abbiano fiorito o meno, producono foglie di dimensioni variabili tra i 40 e i 60 cm.

FASE DI MATURITA' (aprile-giugno) : È il momento in cui il cormo raggiunge l’aspetto e la dimensione definitivi. Intorno ad aprile, quando la temperatura durante il giorno è più alta e il terreno si riscalda e si secca, le radici e le foglie del bulbo madre muoiono e si staccano.

FASE DI RIPOSO (luglio-agosto) : La fase di riposo è il momento perfetto per ringiovanire la coltivazione. In questo momento infatti è possibile pulire e ripiantare i cormi in altri appezzamenti di terreno che non sono stati coltivati a zafferano per almeno otto anni. In Spagna, la rotazione delle colture avviene ogni quattro anni, mentre in Italia ogni cinque o sei anni e in Grecia ogni

FASE DI ATTIVAZIONE (agosto-ottobre) : Il cormo riprende la sua attività e inizia a gemmare. I fiori e le foglie crescono in lunghezza all’interno dei catafilli. I germogli crescono notevolmente in maniera longitudinale abbandonando le foglie che li proteggevano e raggiungono la superficie del terreno.